Posted 03-03-2020 9:54 by & filed under News.

La vista consente la visione di ciò che ci circonda. Essa è il più prezioso dei nostri sensi e per questo motivo necessita di essere tutelata. L’Oftalmologia, detta anche Oculistica, è la branca della medicina che si occupa di prevenzione, diagnosi e terapia delle malattie dell’apparato visivo (occhio e suoi annessi), della correzione dei vizi refrattivi e delle patologie visive.

Presso Centro Medico Rovigo, centro medico polispecialistico appartenente al gruppo sanitario Bianalisi, è storicamente presente un ambulatorio oculistico. La profonda riorganizzazione dei servizi forniti dalla struttura ha recentemente coinvolto anche il settore oculistico, che si propone all’utente con una strumentazione rinnovata e arricchita e un’équipe composta da specialisti di elevata professionalità.

Allo scopo di comprendere in modo più chiaro le novità che riguardano l’ambulatorio oculistico, ne parliamo con il dott. Massimiliano Perrone, Medico Chirurgo specialista in Oftalmologia, una delle figure di riferimento della struttura per quanto riguarda questo preciso ambito.

Dottor Perrone, può darci qualche informazione in merito all’organizzazione dell’ambulatorio oculistico e alle prestazioni fornite da Centro Medico Rovigo?

Presso la struttura il paziente può avvalersi della presenza di un team di professionisti composto da quattro medici specialisti in collaborazione con un Ortottista, professionista sanitario con particolare competenza nella prevenzione, nella valutazione e nella riabilitazione visiva e dei disturbi motori e sensoriali della visione. Nell’ambulatorio oculistico sono svolte attività di primo e secondo livello, pertanto è possibile sottoporsi a visite specialistiche, eseguire campi visivi, valutazioni e training ortottici, ma anche esami di imaging strumentale come la Tomografia ottica computerizzata (OCT). L’esecuzione degli esami, ad opera dell’Ortottista ma durante l’orario di ambulatorio dello specialista, garantisce un immediato riscontro medico nel caso in cui fossero rilevati eventuali stati patologici, oltre alla possibilità di ottenere il referto a conclusione dell’indagine.

In che cosa consiste la Tomografia ottica computerizzata (OCT)?

La Tomografia ottica computerizzata (OCT) è una tecnica di diagnosi per immagini che permette di analizzare nel dettaglio gli strati della cornea, la regione centrale della retina e il nervo ottico. L’OCT consente la diagnosi, anche precoce, e il follow-up di numerose patologie retiniche e corneali (degenerazione maculare senile, retinopatia diabetica, glaucoma, edema maculare) e di tutte le patologie oculari che necessitano di un intervento chirurgico. Trattandosi di una metodica di imaging digitalizzata, permette di mettere a confronto gli esami eseguiti nel tempo dal paziente, fornendo delle mappe differenziali.

E’ un esame invasivo?

Si tratta di un esame non invasivo e affidabile, che non ha controindicazioni e non richiede alcuna preparazione. Durante la sua esecuzione, della durata di circa dieci minuti, il paziente è seduto di fronte allo strumento e viene invitato dall’operatore a fissare una mira luminosa.

Partendo dal presupposto che un precoce inquadramento diagnostico migliora di gran lunga le possibilità di cura e di guarigione, con quale frequenza e in quali casi è utile sottoporsi ad una visita oculistica?

Il medico oculista, attraverso la visita, ha il compito di valutare lo stato di salute degli occhi del paziente, misurando la loro capacità visiva e individuando la presenza di eventuali fattori di rischio o di patologie oculari. Numerose patologie oculari sono asintomatiche, pertanto è utile sottoporsi periodicamente alla visita oculistica, soprattutto dopo i quarant’anni e qualora i familiari del paziente siano soggetti a patologie. Inoltre, è bene eseguire una visita in seguito a traumi o lesioni che coinvolgono gli occhi e ogni volta che si avverte uno dei seguenti disturbi: abbassamento dell’acuità visiva, annebbiamento della vista, cambiamento nella percezione dei colori, diminuzione del campo visivo, comparsa nel campo visivo di puntini, macchie, aureole, aloni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.